Vogliamo raccontarvi cosa succede in bottega ogni giorno

Guarda il video

La famiglia Pascucci da sette generazioni si tramanda i segreti, le ricette e i trucchi del mestiere per ottenere la stampa così come è sempre stata, affascinante, indelebile, versatile e creativa, per offrire un prodotto che oltre alla qualità si distingue per la storia che lo caratterizza e lo identifica.

Più di 3000 stampi incisi a mano

Accumulati in tanti anni di storia sono più di 3000 gli stampi incisi a mano dai componenti della famiglia. Intagliati su legno di pero, resistente ai colpi del mazzuolo, fanno da matrice per la stampa e da soli sono già un’opera d’arte. I disegni sugli stampi raccontano la lunga storia della bottega.

Stampi

Inizialmente c'era solo il ruggine, ottenuto dall'ossido di ferro

Oggi oltre a quello ce ne sono altri, i più diversi, stampati o anche dipinti, composti da una miscela segreta di farina di frumento e pigmenti vari. Le ricette dei preparati sono segretissime e si tramandano da una generazione all’altra.

I colori

Dopo averli bagnati nel colore, col pesante mazzuolo si battono gli stampi sulla tela

Una volta, due, tre, e tutte quelle che la geometria del tessuto richiede. La mano ferma impugna con sapienza gli strumenti del mestiere e con l’esperienza di una vita, crea ogni volta un prodotto originale e unico.

La stampa

Dopo la stampa i tessuti vengono stesi ad asciugare su canne di fiume per una notte intera

Terminata l’asciugatura si procede allo sviluppo e fissaggio della stampa. I bagni si distinguono in due tipi: la ruggine e i colori naturali virano in una soluzione basica; tutti gli altri in acqua calda e acido.

Fissaggio e Viraggio

È ancora all'interno della Bottega l'enorme 'ferro da stiro' a freddo costruito nel 1826

Costituito da un pesante cassone di legno pieno di sassi di fiume è messo in moto da un argano e veniva utilizzato per stirare il tessuto prima e dopo la stampa.

Il Mangano

I segni distintivi delle vere stampe Pascucci

Originali, fatte a mano in Italia

Anche sul rovescio della tela stampata a mano sono leggibili il disegno ed il colore della stampa. Sul rovescio risultano inoltre maggiormente percepibili disomogeneità ed imperfezioni. Il disegno stampato manualmente è il risultato di una composizione (per accostamento) di stampi, può quindi presentare lievi sfasature e connessioni. A differenza di quello ottenuto da stampa serigrafica che presenta tinta piatta e colore uniforme, il disegno stampato manualmente, a causa di diversi fattori può presentare sfumature e diversa distribuzione del colore. Anche la ripetizione dello stesso disegno, per ragioni strettamente connesse alla manualità dell’operazione, può presentare differenze.

Mantieni inalterata la bellezza della tua tela stampata

Consigli per il Lavaggio

Come prendersi cura delle proprie tele?

Ecco alcuni suggerimenti e consigli per mantenere intatta la bellezza dei nostri tessuti stampati.
Per mantenere inalterata la bellezza del prodotto acquistato, lasciando i colori brillanti e il tessuto candido, consigliamo di seguire alcuni suggerimenti.

Guarda il video
  • Acqua Fredda

    Per i primi tre lavaggi, a mano o in lavatrice, lavare in acqua fredda.

  • Non Strofinare

    Se ci sono macchie molto nette evitare di strofinare direttamente sul disegno, ma effettuare un bagno in ammollo.

  • Candeggio

    Utilizzare candeggina diluita nei primi tre lavaggi e al bisogno, sia in ammollo che direttamente nel lavaggio.

  • 60 Gradi

    Dopo i primi tre lavaggi la temperatura dell’acqua può raggiungere i 60 gradi.

  • Asciugatura

    Non asciugare nell’asciugatrice automatica.

  • Stiratura

    Stirare ad alta temperatura e con vapore quando il tessuto è ancora leggermente umido.